Scegli l’itinerario che preferisci tra le categorie proposte Un viaggio attraverso la Sicilia della natura, della pesca turistica, della cultura, della terra e del mare.

PUNTA SPADILLO

Un’imponente colata lavica e il tonno rosso

L’immersione del lato sud di Punta Spadillo inizia sotto il faro. Il fondale, a una profondità di 8 m circa, è di massi bianchi caratterizzati da numerosi anfratti e spacchi. Si supera questa prima zona e ci si trova in una ripida franata nella quale si scende in direzione sud-est, mantenendola a sinistra. La discesa dovrebbe avvenire in modo obliquo così da osservare gli spacchi e le piccole cavità. Il fondale, fino a 40 m di profondità, è costituito dalla franata di massi. Attenzione alla corrente quando si gira per ritrovarsi la parete sulla destra. Per risalire si zigzaga sulla franata fino al ridosso della costa. 

Leggi tutto Scopri tutti gli itinerari

CEPPI D’ANCORA A CAPO GROSSO

I reperti ellenistico-romani

Siamo sempre nello spazio di mare che si trova a ridosso dell’estremità settentrionale di Levanzo. Dal punto d’immersione a circa 10 m dalla costa, grazie alla limpidezza cristallina dell’acqua, è possibile ammirare i numerosi ceppi d’ancora giacenti sul fondo, senza la necessità di seguire un itinerario definito. 

 

Leggi tutto Scopri tutti gli itinerari

CALA GADIR (percorso archeologico)

L’archeologia subacquea per tutti i livelli

Cala Gadir offre percorsi idonei a subacquei con brevetto open water e a subacquei con livello superiore. L’immersione inizia in prossimità del primo scalo di alaggio, dal quale ci si immerge a una profondità di 6 m in corrispondenza del corridoio di ingresso segnalato dalle boe giallo/bianche. Procedendo 20 m circa in direzione Nord si raggiunge un costone roccioso. 

Leggi tutto Scopri tutti gli itinerari
Scopri gli itinerari subacquei su mappa