Scegli l’itinerario che preferisci tra le categorie proposte Un viaggio attraverso la Sicilia della natura, della pesca turistica, della cultura, della terra e del mare.

PUNTA OMO MORTO

Il paradiso di tonni e ricciole

Si scende su un fondale profondo 13 m e si prosegue in direzione nord verso un falsopiano roccioso a tratti privo di vegetazione che giunge fino alla profondità di 18 m. Il percorso prevede il passaggio tra numerosi massi sotto costa e l’arrivo in un’area con ampi lastroni di roccia chiara. Dirigendosi verso Punta Mugnone si incontrano ancora grossi massi, probabilmente franati dal promontorio sovrastante. Qui il fondale è a tratti detritico, e raggiunge la profondità di 24 m. 

Leggi tutto Scopri tutti gli itinerari

RELITTO DEI CANNONI

La nave barbaresca di Punta Libeccio

Immediatamente a nord di Punta Libeccio, a circa 100 m dalla costa e a una profondità di 15 m, si trova il sito conosciuto come il “Relitto dei cannoni’’. Sul fondale che degrada in lieve pendenza, caratterizzato da rocce in spaccature naturali alternato a radure sabbiose e ghiaiose, si trovano le tracce dell’antico naufragio: otto cannoni con caratteristiche e dimensioni omogenee, di cui sei sono adagiati disordinatamente lungo un asse vagamente rettilineo, mentre altri due sono sfalsati di circa 20 m verso ovest. La distanza totale tra i cannoni più lontani è di circa 30 m. 

Leggi tutto Scopri tutti gli itinerari

PUNTA FALCONIERA

L’immersione archeologia e naturalistica

La parte nord di punta Falconiera è caratterizzata da una parete rocciosa che si interrompe a circa -15 m, in direzione est, con una conca sabbiosa, con banchi di posidonia. In questa direzione, si scende a una profondità di circa 30 m, fino a incontrare una ripida scarpata formata da sabbia e detriti organogeni. Seguendo la cima guida, si risale su un pianoro subpianeggiante a una batimetrica di -20 m. Continuando in direzione sud, si scende a una profondità di 30 m, il fondale è di tipo digradante a sbalzi con grossi scogli isolati e matta di posidonia, oltre la scarpata il fondale è sabbioso e detritico. Nelle vicinanze si trova una parete rocciosa ricca di anfratti, costeggiandola si raggiunge il punto di fine immersione. 

Leggi tutto Scopri tutti gli itinerari
Scopri gli itinerari subacquei su mappa